stai leggendo...
Ambiente, Salute

Progetti in erba

Frugando nel mondo dei nuovi progetti in campo di ambiente ed eco sostenibilità, ci sono subito saltati agli occhi questi due. Il primo ci permette di avere un giardino in casa ed il secondo di illuminare una stanza con la luce solare. Peccato che ancora non sono facilmente reperibili sul mercato, ma vanno prenotati. Ma le cose belle, spesso, non sono facili da reperire e vogliono “farsi cercare”

 

Tra le segnalazioni che ci sono arrivate, abbiamo scelto di raccontarvi questi due progetti che troviamo affascinanti e che sono in fase di sviluppo. O meglio, il primo è in fase di sviluppo, il secondo è già ordinabile e rintracciabile preordinandolo da questa estate.

Quando la tecnologia si fonde con la creatività e con la sostenibilità, da vita ad un cocktail magnifico che riempie di gioia gli occhi e il cuore.

verde vertical 2

Uno dei guardini verticali realizzati da VerdeVertical di Città del Messico

2Il primo progetto che vi presentiamo è Plug and Plant, realizzato da VerdeVertical, una società specializzata nella realizzazione di giardini verticali. Nel loro Curriculum troviamo L’allestimento di spazi verdi all’interno del Hyatt Regency in Messico, piuttosto che progetti sparsi in vari luoghi del mondo. Per una panoramica sulle loro competenze, consigliamo di visitare il loro sito internet.

VerdeVertical, inoltre ha un progetto ambizioso, quello di rispettare il consiglio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, secondo la quale, sarebbero necessari almeno 9Mq. Ad abitante di verde urbano per garantire alle città di diventare delle città sostenibili. Per farlo propongono giardini verticali da inserire sulle strutture cittadine, che oltre ad essere belle esteticamente, trasformano sterile cemento in spazi verdi. Secondo la loro visione, dovrebbe essere obbligatorio ricoprire i muri di cemento con giardini verticali, e guardando le immagini che vi proponiamo è facile capire il perché.

In questo articolo vi vogliamo parlare di un loro progetto bellissimo che permetterebbe a chiunque di avere un giardino verticale modulare all’interno della propria abitazione, del proprio studio o della propria attività commerciale. Il progetto è Plug and Plants. Un misto tra cura del verde e tecnologia. Immaginate dei supporti modulari da installare a parete in un qualsiasi ambiente vogliamo abbellire, secondo la quantità e la dimensione che vogliamo raggiungere. Su questi agganceremo dei contenitori di semi scelti secondo le nostre esigenze cromatiche od alimentari ed il gioco è fatto. Basta ora aspettare di vederli crescere, l’annaffiatura è automatica, ma seguendo anche le indicazioni di una apposita APP per smartphone, che ci indicherà se il nostro giardino verticale ha bisogno di acqua, di luce o altro. Ma la cosa migliore per capirne il processo è vedere questo bellissimo video esplicativo.

Per seguire l’andamento del progetto e per poter prenotare il vostro angolo di verde casalingo vi consigliamo di cliccare quì

 


lucy-lightIl nostro Secondo progetto si chiama Lucy, di Solenica. Una start Up romana che ci aiuta a contrastare i grandi produttori di energia che cercano in tutti i modi di convincerci che la dobbiamo produrre, in modo che loro stessi ce la possano vendere. Abbiamo una quantità enorme di energia che investe il nostro Pianeta e la produce il Sole. É gratuita, diffusa e basta imparare a sfruttarla per scanciarsi da vecchi modelli economici che garantiscono profitto solo a pochi.

prima

prima di Lucy

Lucy è una lampada. Una lampada che può illuminare una pianta come un intero ambiente, a seconda della sua dimensione. Con una speciale tecnologia, una volta posizionata su un qualsiasi piano, che sia all’interno o all’esterno e inquadrata la luce che proviene dal sole, continua a seguire il suo movimento in modo da riflettere la sua luce sempre nello stesso punto. Questo grazie anche alla riflessione delle pareti permette di illuminare un ambiente più o meno grande a seconda delle esigenze.

Informazione Pubblicitaria

Informazione Pubblicitaria

Permette quindi di giovarsi e di vivere il naturale andamento

dell’illuminazione naturale oltre che godere dei suoi caldi colori.

dopo Lucy

dopo Lucy

Di diminuire l’impatto sulla bolletta energetica e di fare un passo avanti nel percorso virtuoso della sostenibilità energetica.

Per seguire l’andamento del progetto e per prenotare le nuove Lucy, pronte per questa estate cliccate qui

Annunci

Informazioni su Claudio Auriemma

Uno di quelli che ancora, nonostante tutto, ci stanno provando. Del resto il mondo lo hanno fatto quelli che ci hanno provato.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

SFOGLIA IL GIORNALE – 16 DICEMBRE 2016

ABBIAMO GIA’ DETTO:

PROMO

PROMO

Informazione Pubblicitaria

PROMO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: