stai leggendo...
Eventi, Arte e Cultura

Zagarolo nella grande guerra

Zagarolo celebra la memoria. La memoria è quel valore che più di tutti dovremmo tenere a cuore. Ci permette di capire, rimpiangere, ridere e prevedere. Esatto prevedere, la nostra memoria è l’unico oroscopo di cui ci possiamo fidare, è la carta dei tarocchi che ci racconta il futuro con estrema verità. Ciò che è accaduto può ripetersi, conoscere il passato è conoscere il futuro. Commemorare il passato e lo sforzo di chi ha lottato per darci quello che oggi abbiamo, anche se è poco, ma loro non se lo potevano aspettare è nostro dovere ed è il vanto di ogni civiltà degna di questo nome.

Domenica 6 dicembre alle ore 17,30 al teatro Fani (presso la parrocchia di San Pietro) a Zagarolo, in occasione del XXV° anniversario dalla fondazione e del centenario dall’inizio del conflitto mondiale del 15-18, l’Associazione Culturale ” Amici di Zagarolo” celebra i concittadini caduti con musiche, canti e ricordi.

 

Layout 1Grandi emozioni tra coloro che hanno vissuto da vicino il dramma di quella guerra e che, attraverso la condivisione di foto, documenti, lettere e racconti, hanno reso possibile la stesura di un opuscolo disponibile in occasione dell’evento e che Alessandro d’Ambrosi, presidente dell’associazione “Amici di Zagarolo“, introduce così:

..dedichiamo, dunque, questa pubblicazione alla grande storia, letta e raccontata, attraverso le tante, piccole, drammatiche vicende di coloro che partirono e non tornarono, giovani ragazzi, spesso contadini, che andarono al fronte per una guerra di cui sapevano poco e di cui forse non condividevano le ragioni, spediti giovanissimi in luoghi che neppure conoscevano..”

Ad accompagnare invece le foto, i documenti, i racconti ed un completo e dettagliato elenco dei caduti, sono i commenti di Gabriele Quaranta, storico d’arte della città gabina, che racconta:

Sessantasei nomi vennero incisi sui fianchi del monumento che la città di Zagarolo eresse ai propri caduti nella Grande Guerra. Un numero modesto, si dirà, se confrontato al drammatico prezzo di vite umane sacrificato in quella sfibrante, sommamente «inutile strage» a cui si era abbandonata per l’ennesima e non ultima volta l’Europa. Un numero però importante se collocato nella prospettiva demografica di quello che era allora un piccolo centro – all’incirca seimila abitanti, tra i quali contare anziani e moltissimi bambini.

Una raccolta storica quella realizzata dall’Associazione “Amici di Zagarolo” che si prevede terminata in occasione delle celebrazioni previste per la fine del conflitto e che ha l’obiettivo di fare una ricostruzione ampia e completa di quanto avvenuto in quegli anni a Zagarolo e ai suoi abitanti.

L’associazione “Amici di Zagarolo” invita tutti a partecipare e a condividere memorie, foto e documenti utili ad arricchire questo importante documento di storia cittadina.

Evento su Facebook: https://www.facebook.com/events/1523648481280599/1523749434603837/

Per informazioni: amicidizagarolo@email.it

Sito web: www.amicidizagarolo.it

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/groups/177710055590975/?fref=ts

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

SFOGLIA IL GIORNALE – 16 DICEMBRE 2016

ABBIAMO GIA’ DETTO:

PROMO

PROMO

Informazione Pubblicitaria

PROMO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: