stai leggendo...
Ambiente, Eventi, Arte e Cultura, Senza categoria

Restauratori per caso

La Pro Loco di Zagarolo, con i proventi della “festa del pane” decide di ripristinare l’illuminazione di una fontana storica e dargli una pulita. Chiede il permesso al Comune che rilascia il suo “nulla Osta” agli interventi migliorativi. Viene indicata una ditta appaltatrice già nota al Comune per semplicità logistica ma la ditta in questione, non contenta di un semplice lavoro di elettrotecnica, si trasforma in un improvvisato restauratore e con pennello, cemento, spatole e vernice impermeabilizzante deturpa un monumento ad insaputa di tutti rischiando anche una denuncia penale da parte del Ministero.

 

di Claudio Auriemma

 

Tutto ha inizio il primo del mese di Luglio di quest’anno, quando, l’Associazione Pro Loco di Zagarolo, fa richiesta al Comune di essere autorizzata a porre in essere degli interventi migliorativi delle condizioni di conservazione della fontana sita in Piazza Santa Maria. Fontana gemella di quella più famosa che sorge in Piazza Farnese a Roma, davanti all’ambasciata Francese.

2

La fontana appena “restaurata dalla ditta edile durante il sopralluogo con le istituzioni il giorno 5 agosto

I fondi per fare questi interventi importanti e considerati tali anche dal Comune che autorizza la pro Loco con un “nulla osta” datato 3 di luglio, derivano dai proventi della “festa del Pane” ed ammontano in circa 4.500 €. Gli interventi previsti ed autorizzati dal Comune tramite il Responsabile di Area consistono nella sostituzione delle luci preesistenti con mezzi più moderni e meno impattanti sui costi di illuminazione stradale, leggi luce LED, rimozione dello strato di alghe formatosi con il tempo e l’installazione di nuove pompe idrauliche per il ricircolo dell’acqua.

Non si parla in alcun modo, ne da parte del Comune, ne tanto meno da parte della Pro Loco che ha protocollato la richiesta, di un eventuale “restauro” del patrimonio storico del paese. Che avrebbe dovuto essere autorizzato diversamente e avrebbe dovuto essere soggetto alla valutazione della sovrintendenza.

Il Comune rilascia quindi nulla osta all’esecuzione dei lavori in data 3 Luglio, ponendo alcuni vincoli ed alcuni obblighi alla stessa Pro Loco, in qualità di richiedente. A lavori ultimati, sarà necessario un report fotografico degli interventi, i certificati di conformità elettrica e viene imposto che in nessun modo, gli interventi possano andare a deteriorare o a modificare le caratteristiche storiche o architettoniche del bene stesso.

In poche parole, nessun restauro. Solo lavori elettrici e una semplice pulizia della vasca.

La Pro Loco, incarica una ditta con sede in San Cesareo, che abitualmente lavora con il Comune di Zagarolo e si occupa di installazione e manutenzione di impianti elettrici, ad effettuare i lavori autorizzati.

I lavori durano poche ore e, al termine degli stessi, alcuni cittadini notano qualcosa che non andava e lo hanno prontamente sottolineato.

Una doccia gelata. La Fontana era stata completamente “stuccata” con del cemento come si potrebbe fare con un vecchio vascone che abbiamo in giardino e tra l’altro la scelta dei materiali utilizzati era assolutamente non consona con un bene storico di pregio. Verniciata di bianco al suo interno con un impermeabilizzante a destinazione edile e non adatto al restauro di architetture antiche. Verniciata nella sua parte superiore palesemente con la mano sinistra e distrattamente, ricoprendo stemmi e incisioni. Un lavoro talmente raffazzonato che ci offenderebbe vederlo fare nella nostra cantina.

 

La verniciatura raffazzonata che copre incisioni e stemmi.

La verniciatura raffazzonata che copre incisioni e stemmi.

Sollecitati dallo sdegno di alcuni cittadini abbiamo chiesto al Comune, l’accesso al carteggio autorizzativo degli interventi che ci è stato prontamente fornito. Come leggiamo dalle carte protocollate al Comune, non è stato autorizzato alcun intervento di restauro e pertanto il patetico intervento, tra l’altro non richiesto neanche dalla Pro Loco, è opera realizzata in perfetta solitudine decisionale da parte della ditta appaltatrice dei lavori elettrici, che a questo punto deve giustificarlo e ripristinare l’opera al suo stato “Ante Operam”, ovvero prima dell’inizio lavori. Questo infatti è il contenuto della Diffida al ripristino dello stato dei luoghi, indirizzata alla Pro Loco, come richiedente dell’intervento e partita dal Comune in data 3 luglio 2015. Lo sgomento della Pro Loco è pari comunque a quello del Comune e anche loro hanno chiesto alla ditta appaltatrice dei lavori di farsi carico del ripristino del bene alle condizioni iniziali. Per fortuna nel corso del sopralluogo effettuato oggi 6 agosto con esponenti del MIBACT, della Pro Loco, alcuni esperti di restauro e gli assessori Panzironi e Bonini, rispettivamente Cultura e Lavori Pubblici al Comune di Zagarolo, è stato chiarito che il danno arrecato al monumento non è definitivo e pertanto si può riportare il bene alle sue naturali condizioni. Certo questo avrà un costo che speriamo si sobbarcherà la ditta che ha fatto i lavori. Ma visto che viviamo in Italia immagino cause e ricorsi e di conseguenza ci sarà un lungo stop ai lavori.

le "stuccature" in cemento che andranno rimosse, prima a scalpello e poi a sabbiatrice. Questa volta sì un lavoro di vero restauro

le “stuccature” in cemento che andranno rimosse, prima a scalpello e poi a sabbiatrice. Questa volta sì un lavoro di vero restauro

In un primo momento abbiamo pensato ad una eccessiva leggerezza sia da parte del Comune che della Pro Loco che non hanno seguito i lavori in corso ma poi, leggendo le carte ci siamo resi conto che per pulire una vasca e cambiare dei punti luce, non sarebbe stato necessario alcun controllo visto che la ditta lavora regolarmente con il Comune e fa già parte dell’albo fornitori dello stesso.

 

Certo immaginare che un’improvviso vento restauratore si impadronisse dell’anima di un valido professionista sarebbe stato opportuno, ma purtroppo l’intuizione è una scienza non esatta e talvolta tarda a venire.

Annunci

Informazioni su Claudio Auriemma

Uno di quelli che ancora, nonostante tutto, ci stanno provando. Del resto il mondo lo hanno fatto quelli che ci hanno provato.

Discussione

3 pensieri su “Restauratori per caso

  1. Aggiornamento sulla questione del restauro della fontana di Piazza Santa Maria. Per completezza di informazione, Il Gallo Parlante, da ieri sta cercando di mettersi in contatto con la ditta Mancini per capire se ci sono state delle difficoltà di comunicazione tra la ditta stessa e la Pro Loco, committente dei lavori. Vorremmo sapere se la ditta ha potuto visionare il nulla osta del Comune e se la Pro Loco ha effettivamente chiarito responsabilmente, con la ditta stessa, la natura e l’entità degli interventi. Unica notizia che al momento vi possiamo riportare è che la ditta Mancini reputa non interessante fornire un parere contraddittorio in quanto non risponde al telefono e non richiama per chiarimenti che in teoria dovrebbero interessargli.

    Pubblicato da redazione | 7 agosto 2015, 15:19
  2. Ma sei sicuro che questo articolo l’hai scritto tu?

    Pubblicato da dp | 14 agosto 2015, 12:20
  3. Certo DP, sto aspettando che la Sovrintendenza mi libera le carte per pubblicare le fonti oltre che un parere fondamentale nel racconto della vicenda dato dal Comune che in una breve intervista porta alla luce come ci sono anche delle ombre, purtroppo, nella vicenda.

    Pubblicato da Claudio Auriemma | 14 agosto 2015, 15:18

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

SFOGLIA IL GIORNALE – 16 DICEMBRE 2016

ABBIAMO GIA’ DETTO:

PROMO

PROMO

Informazione Pubblicitaria

PROMO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: