stai leggendo...
Eventi, Arte e Cultura

Un Parco giochi finalmente per tutti

Nasce a Lariano il primo parco giochi del nostro territorio che ospita strutture ludiche adatte ai bambini disabili. Grazie al lavoro di una Associazione che si occupa di disabilità e al contributo della Regione Lazio, si è fatto un primo passo verso una reale integrazione nel mondo del gioco. Un linguaggio universale che scavalca etnie, religioni ed oggi anche la diversità.

 

di Claudio Auriemma

 

Il 31 di Luglio a Lariano, presso il parco della Fonte Ontanese, è stato inaugurato un parco giochi che permette a tutti, ma proprio a tutti i bambini di poter giocare. Quando intendiamo tutti intendiamo anche a chi, affetto da disabilità, fino ad oggi, ha dovuto purtroppo fare a meno di salire su un altalena perchè realizzate in modo che ne ostacolavano l’utilizzo ai portatori di Handicap.

Una panoramica del Parco della Fonte Ontanese attrezzato dalla Associazione ALBA Onlus

Una panoramica del Parco della Fonte Ontanese attrezzato dalla Associazione ALBA Onlus

Per volere della Associazione ALBA Associazione Larianese Bisogno Aiutato, che lavora sul territorio nell’assistenza ai disabili, è stato possibile, ma non facile, ci rivela Davide Riccitelli, un socio dell’associazione, realizzare questo semplice sogno che permette di fare un passo importante nel cammino dell’integrazione e della crescita culturale. Certo perchè per crescere, a parer nostro, è importante frequentare, conoscere ed integrarsi. In mancanza di integrazione non è possibile nessun processo di crescita.

Ci spiega Davide che la realizzazione delle tre strutture ludiche installate nel parco giochi, ed adatte ai disabili, sono un castello, una sabbiera e un altalena. Sono state realizzate e messe in opera con fondi della Associazione stessa, al quale si è aggiunto un contributo della Regione Lazio, che ha patrocinato l’iniziativa tramite un bando.

L’altalena prevede la possibilità di salire in carrozzina e, in completa sicurezza, poter provare quella che per alcuni di noi è una piacevole sensazione ma che per molti era uno scoglio insormontabile. Come anche il Castello completamente accessibile e la sabbiera rialzata da terra che si trasforma in una lavagna su cui incidere disegni temporanei in compagnia di amici altrettanto temporanei incontrati in questo spazio integrato.

Mi sembra strano dover raccontare quello che l’ALBA ha realizzato a Lariano come un eccellenza. Avrei preferito ignorare l’avvenimento in quanto una normale consuetudine che abitualmente accade in ogni Comune Italiano e pertanto non costituisce una notizia. Invece, purtroppo, dobbiamo riconoscere che il cammino verso la comunità virtuosa è ancora lungo e difficile e come al solito si basa sulla grande forza di volontà dei cittadini attivi e organizzati in Associazione, che sussidiariamente alle istituzioni, forniscono idee e mano d’opera per migliorare il mondo che ci circonda.

La Associazione ALBA non vede l’ora che questo loro progetto venga copiato da altri Comuni e la loro esperienza sia una prima pietra di una grande opera di integrazione e di rispetto verso chi è diversamente abile.

Annunci

Informazioni su Claudio Auriemma

Uno di quelli che ancora, nonostante tutto, ci stanno provando. Del resto il mondo lo hanno fatto quelli che ci hanno provato.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

SFOGLIA IL GIORNALE – 16 DICEMBRE 2016

ABBIAMO GIA’ DETTO:

PROMO

PROMO

Informazione Pubblicitaria

PROMO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: