stai leggendo...
Ambiente, Salute

La guerra dell’acqua è già cominciata

L’Acea ATO 2 diffida i Comuni a cedere le infrastrutture idriche comunali entro 30 giorni. La ATO 2, società che gestisce le infrastrutture per conto di Acea ha inviato una lettera di diffida ad alcuni Comuni che fanno parte del bacino di gestione di questa società. A fare scudo contro questo che sembra un assurdo provvedimento non sono solo le amministrazioni ma anche i comitati impegnati nella difesa di quello che è la madre di tutti i beni comuni, ovvero l’acqua.

 

Coordinamento Regionale Acqua Pubblica Lazio

 

Una serie di Comuni e di Comitati si sono fatti promotori di una legge la n°5/2014 “Tutela, governo e gestione pubblica delle acque” a difesa della pubblica gestione del bene prezioso. Oggi proprio questi comuni sono addirittura minacciati di commissariamento nel caso non si osservi la scadenza di 30 giorni prevista per la cessione delle opere idriche comunali alla società privata.

Un atto amministrativo che sembra completamente scollato dalla realtà politica, legislativa, ma anche aziendale della gestione del servizio idrico, e che si chiede pertanto di sospendere immediatamente.

static-map

Il territorio controllato da ATO2

Nella Regione Lazio è infatti in corso la definizione dei nuovi ambiti idrici regionali, così come previsto dalla Legge 5/2014, con una proposta di legge depositata in consiglio regionale a firma di consiglieri della maggioranza e dell’opposizione, già allo studio dell’assessorato competente. Proprio l’Assessore Refrigeri, nel corso di un incontro con il Coordinamento Regionale Acqua Pubblica tenutosi il 12 marzo, ha infatti assicurato il proprio sostegno alla completa applicazione della legge n. 5, impegnandosi a completare l’iter legislativo per la individuazione dei nuovi ABI entro il mese di aprile, e a dare comunicazione in tal senso anche ai Comuni e agli organi competenti in materia di servizio idrico.

La prima domanda è: cos’è successo nella notte tra il 12 e il 13 marzo, dato che le lettere in oggetto sono partite proprio il giorno successivo all’incontro?

Ma l’elenco delle domande è lungo: dopo anni di contenziosi amministrativi e giuridici in merito alla posizione di alcuni comuni dell’ATO2, proprio adesso gli si chiede di aderire ad un Ato sopravvissuto in proroga dal 2012, che tra pochi mesi sarà sostituito da un nuovo Ente d’ambito. Che senso avrebbe un doppio passaggio di questo tipo? Non solo, a questi comuni si chiede di cedere le reti ad un gestore (Acea Ato2), il cui assetto azionario è oggetto di un profondo stravolgimento: il Comune di Roma, attualmente azionista diretto con il 3,54%, intende infatti vendere le proprie quote ad Acea SpA., ipotizzando anche un cambio dello Statuto. I comuni dell’Ato2 sono informati di questo? Lo stesso affidamento originario del servizio idrico ad Acea presenta profili di dubbia legittimità, non essendo mai stata effettuata la gara a doppio oggetto per la scelta del socio privato, così come previsto dalla normativa europea. In ultimo, sempre in ambito di legalità, si ricorda che una recente inchiesta ha messo in luce i collegamenti tra Acea SpA e le sue collegate ed alcuni appalti intrecciati con la complessa organizzazione criminale di Massimo Carminati e parliamo proprio del territorio in gestione ad Ato2.

Ma la domanda forse più allarmante è un’altra: perché, se la normativa di riferimento è addirittura nazionale, nel Lazio solo i Comuni dell’Ato2 la stanno ricevendo? Non vogliamo pensare che questo possa dipendere dagli interessi della più grande multinazionale dell’acqua di Italia, peraltro pronta, con la benedizione di Renzi, a conquistare tutto il Centro Italia, estromettendo i Comuni da ogni decisione concreta sulla loro acqua.

Si chiede pertanto all’Assessorato competente di sospendere l’efficacia di tali lettere, proseguendo nel percorso di applicazione della Legge 5/2014, così come si è più volte impegnato a fare.acqualecosto

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

SFOGLIA IL GIORNALE – 16 DICEMBRE 2016

ABBIAMO GIA’ DETTO:

PROMO

PROMO

Informazione Pubblicitaria

PROMO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: