stai leggendo...
Ambiente

Il panino del futuro? Italiano e sostenibile, come un alluvione!

Una bella pensata delle nostre Istituzioni in collaborazione con Expo 2015 e Mc Donald’s. Nell’ambito dei progetti per l’esposizione mondiale della quale il gigante della gastronomia è sponsor, troviamo un progetto pensato proprio per il nostro paese. La multinazionale si fa carico di raccontare al mondo la nostra agricoltura e tramite un concorso, individuare 20 giovani imprenditori agricoli che possano fornire il gigante del cibo mordi e fuggi in modo “sostenibile” per 3 anni. Avete mai visto un alluvione sostenibile? Più o meno il concetto è lo stesso.

 

di Claudio Auriemma

 

McDonald’s sarà tra gli ospiti graditi del Expo 2015. Sponsor ufficiale dell’evento. Vanterà anche un padiglione/ristorante nel quale, udite udite!!, racconterà ‘‘le filiere agricole italiane che sono partner del marchio globale”. Ovvero ci racconterà quelle “eccellenze” che possano garantire produzione massive di alimenti ad un colosso straniero che ha colonizzato il mondo del cibo mordi e fuggi invadendo 120 Paesi, nei quali ha aperto 36mila ristoranti.

ronald_mcdonald_jumping1-300x336Se esiste una cosa che va nel verso contrario al concetto di sostenibilità, è proprio il largo consumo e la massificazione. Incentivare una produzione massiccia di alimenti a basso costo prodotti in deroga ad ogni concetto di rispetto del territorio, della natura e degli esseri viventi, solo per servire il profitto come unico obbiettivo.

Ma tutto questo non basta, fosse solo un colosso privato a immaginare questa stravagante iniziativa ci potremmo anche stare, ma il nostro Ministero della Agricoltura e in collaborazione con Expo 2015 ha appoggiato la bella idea di farci rappresentare nel mondo in questo modo ignobile.

Risultato del lavoro di questo “trust” di cervelli è il progetto “fare futuro” dove verranno selezionati 20 giovani agricoltori under 40 che “hanno progetti di innovazione e sostenibilità” ai quali verrà data la possibilità di diventare fornitori per tre anni di McDonald’s.

Adesso mi chiedo, ma come è possibile chiedere sostenibilità dovendo produrre cibo per 70 milioni di persone. Non c’è nulla di sostenibile in quello che viene proposto e la cosa scandalosa è che porti il marchio di un Istituzione di questo Paese che dovrebbe invece garantirla la sostenibilità.

Insomma, Mc Donald’s vuole arrivare a quota 550 ristoranti in Italia, fatevi venire in mente un modo sostenibile di rifornirli a basso costo.

Lo chiamano “Futuro” a me pare roba vecchia.

Annunci

Informazioni su Claudio Auriemma

Uno di quelli che ancora, nonostante tutto, ci stanno provando. Del resto il mondo lo hanno fatto quelli che ci hanno provato.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

SFOGLIA IL GIORNALE – 16 DICEMBRE 2016

ABBIAMO GIA’ DETTO:

PROMO

PROMO

Informazione Pubblicitaria

PROMO

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: