stai leggendo...
Senza categoria

Non c’è Posta per Te [Video-Intervista]

Quali sono i problemi reali che intasano il sistema poste al punto da rendere il recapito della corrispondenza un beneficio quasi inarrivabile? Ne abbiamo parlato con un ex dipendente Poste e con un Consigliere Comunale. Il Tema del dialogo è per quale motivo la posta non riesce ad assolvere i compiti per la quale è nata e sopratutto quali possono essere le possibili soluzioni. A tutt’oggi, un Manager dal Curriculum eccezionale che calca la scena economica del paese da sempre, ha il compito di risanare un azienda con mille difficoltà. Ci viene in mente,”ma la vorrà risanare?” Oppure portarla allo sfascio per poterla poi più facilmente privatizzare? Si sa che quando le cose non funzionano da tanto tempo, alla gente e sopratutto agli italiani, viene voglia dell’uomo forte che dice “basta adesso ci penso io”. Meglio ancora se è un privato. Creare un problema per poi tirare fuori dal cappello a cilindro la soluzione. Staremo a vedere. Intanto facciamo due chiacchiere sull’argomento.

 

Dando una scorsa veloce al bilancio di Poste Italiane scopriamo che la stragrande maggioranza degli utili derivano dalla parte finanziaria del gruppo. Le poste sono oggi una sorta di banca e di shopping center dove si vende di tutto dal Post-it alla bici elettrica. L’area Poste, ovvero quella parte dell’ente che si occupa del recapito della corrispondenza, o è in passivo, oppure fattura pochissimo. Come per dire “è più la spesa che l’impresa”.

La spesa però per pagare il piccolo esercito di manager addetti alla gestione di questo colosso è in costante crescita e i 584 colletti bianchi impiegati da Poste Italiane che vantano uno stipendio da favola, costano allo stato circa 142 milioni di euro. Questo però non è sufficiente a fare in modo che la posta arrivi in modo puntuale e si possano pagare le bollette prima della loro scadenza, ma anche avere il piacere di leggere una lettera che un caro amico ci invia da un paese lontano.

Il problema di tali mancanze sembra risiedere in Equitalia, che ha costretto Poste a recapitare l’enorme quantità di cartelle esattoriali con ordine di precedenza al poco personale che ancora lavora nel area postale dell’Ente. Inoltre il personale è sempre di meno, non c’è un ricambio generazionale e tutto rimane immobile.

Da un anno a questa parte, per risanare un azienda subissata di problemi e da contratti in essere che la costringono ad avere delle servitù come la consegna degli elenchi telefonici, viene scelto un uomo di spicco della scena economica nazionale da tanti anni. Servirà? Non è dato saperlo. Leggiamo in breve il suo curriculum alla scoperta dei suoi successi. Francesco Caio è Amministratore Delegato di poste Italiane dal 2014. Dopo una laurea in ingegneria elettronica e due master è considerato uno dei massimi esperti di comunicazioni in Italia. La sua formazione nasce come assistente di De Benedetti che lo volle come fondatore di Omnitel, ma il loro idillio dura poco, lo stesso De Benedetti si pentirà in seguito di averlo voluto alla guida del gruppo. Ma forse Francesco Caio è ancora più noto per essere l’uomo dalla banda larga. Vicino ad Enrico Letta, ben visto da parte del PDL e dai moderati del PD, è noto come Mr. Agenda Digitale. Fu lui ad immaginare il “piano Caio” che avrebbe dovuto modernizzare le connessioni digitali e la facilità di dialogo con le Pubbliche Amministrazioni da parte dei cittadini. C’è da dire che i suoi successi amministrativi effettivamente sono eccezionali, ha risanato gruppi di comunicazione Inglesi e Nazionali riportandoli in attivo ed è un uomo che cambia poltrone importanti molto frequentemente. Segno questo, secondo alcuni di vitalismo.

 

 

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

SFOGLIA IL GIORNALE – 16 DICEMBRE 2016

ABBIAMO GIA’ DETTO:

PROMO

PROMO

Informazione Pubblicitaria

PROMO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: