stai leggendo...
Senza categoria

Il primo numero del Gallo Parlante in distribuzione da novembre

Nasce oggi il Gallo Parlante su supporto cartaceo e diventa una testata giornalistica.
Abbiamo voluto fare questo passo in avanti o meglio questo salto nel buio, in un momento in cui l’editoria in Italia non vive uno dei suoi momenti più floridi. E questo perché ci siamo resi
conto che nella comunicazione locale c’è un vuoto.

di Marco Carta

 

I giornali che parlano di territorio presentano principalmente avvenimenti di cronaca o di sport, mentre manca nel panorama editoriale locale una testata che proponga invece un modello di sviluppo diverso da quello che ci ha portato al difficile punto di non ritorno al quale siamo arrivati oggi. Il progresso tecnologico, che avrebbe dovuto eliminare le diseguaglianze sociali, ha finito per aumentarle, con il risultato che, allo stato attuale, siamo tutti più poveri rispetto a qualche anno fa. E la tendenza non
sembra per nulla attenuarsi.

Il Gallo Parlante propone e racconta un mondo più sostenibile e da spazio a chi da tempo lavora sul territorio proponendo uno sviluppo diverso basato sulla fruizione turistica e culturale. Allo stesso tempo guarda con sospetto lo sviluppo industriale di un’area che ha già dato molto in questo senso, quella dei Monti Prenestini. I Comitati le Associazioni, le Istituzioni che hanno proposte da fare in questo senso troveranno spazio sulle nostre pagine.

Ogni numero del magazine avrà un diverso Direttore editoriale, in modo da poter dare un’impronta diversa ad ogni uscita. I Direttori saranno personalità del mondo della Cultura, dell’impegno sociale, delle Istituzioni, della Letteratura o del Giornalismo. L’esperienza Gallo Parlante nasce già nel settembre 2013 quando fu creato un blog, ilgalloparlante.org, nato dall’esigenza di comunicare le iniziative di chi quotidianamente spende parte del suo tempo a difendere attivamente il territorio.

Successivamente ci siamo accorti che era uno strumento indispensabile da mettere a disposizione, non solo di un Comitato di cittadini, ma di una comunità più vasta. Un nucleo sempre più grande di persone che hanno a cuore la crescita sostenibile di una delle aree più importanti a ridosso della Capitale, l’agro Romano Antico. Questa necessità ci ha suggerito di trovare il modo di allargare il nostro bacino di
utenza. Molti non hanno accesso al web ma avrebbero voglia di poter leggere quello che scriviamo senza la necessità di impegnarsi in una crescita tecnologica che magari non vogliono fare o che, per problemi d’età, non sono pronti ad intraprendere. Ci siamo quindi chiesti quale era il modo migliore per farlo e abbiamo deciso di mettere su carta il pensiero di quanti propongono un mondo diverso e più a misura d’uomo e di bambino.

Vogliamo essere una testata autorevole che si avvale della collaborazione di personalità eccellenti del mondo dell’associazionismo, della cultura, del giornalismo, della politica e delle istituzioni. Ma per farlo abbiamo bisogno del vostro appoggio: seguiteci, scriveteci, amateci, odiateci, criticateci o sosteneteci. Qualsiasi intervento è benvenuto quando si parla della crescita di un territorio e di una comunità.

 

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

SFOGLIA IL GIORNALE – 16 DICEMBRE 2016

ABBIAMO GIA’ DETTO:

PROMO

PROMO

Informazione Pubblicitaria

PROMO

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: