stai leggendo...
Ambiente, Salute

Biogas Gallicano: grande partecipazione popolare al convegno organizzato al frantoio sociale

Una Centrale elettrica inutile e dannosa per produrre energia da biogas a Passerano. La battaglia non è affatto finita, questo è solo l’inizio. L’appuntamento a tutta la popolazione attiva e non sonnolenta che ha a cuore il benessere, lo sviluppo sostenibile e vuole contrastare progetti che ci portano indietro invece che portarci verso un futuro migliore, più ricco come qualità di vita e come crescita culturale è per il 28 febbraio al Consiglio Comunale aperto che si terrà al Castello di Passerano alle ore 15.00, nei locali degli ex Granai, lungo la Via Maremmana II.

In questa occasione tutti i cittadini possono intervenire. Si parlerà proprio del progetto in questione e si cercherà di isolare le strategie per contrastarlo. Teniamo alta la guardia, non fateci mancare la Vostra presenza in quella data.

di Claudio Auriemma

Il Comitato per Gallicano e L’Università Agraria, promotori e organizzatori dell’incontro-dibattito che si è tenuto oggi presso il frantoio sociale di Gallicano nel Lazio allo scopo di informare la popolazione, tenuta all’oscura su un progetto del quale ormai dal 2008 se ne parla, ovvero quello della costruzione di un impianto di produzione energetica da biogas, che si vorrebbe costruire in località Passerano, vuogliono ringraziare tutti gli intervenuti. In primo luogo vogliamo ringraziare i cittadini che in massa ci hanno fatto sentire la loro vicinanza ed hanno partecipato all’incontro. Ne abbiamo contati oltre 250. Cittadini di Gallicano, di Zagarolo, di Valle Martella, di Rocca Priora, di Genazzano, di Roma e di Palestrina.

Un Grazie sentito a tutti i relatori, a Urbano Barberini, Presidente di Viva Tivoli e Salviamo Villa Adriana, con il quale si parla di fare una grande associazione che raccolga tutti i comitati di tutela del patrimonio paesaggistico e culturale dell’Agro Romano Antico.

A Giancarlo Ceci che come sempre è minuzioso nello spiegare gli svantaggi di una tecnologia come questa contrapposta al vantaggio di un sano impianto di compostaggio per la chiusura del ciclo dei rifiuti.

Un Grazie va a Mario Galli che con il suo intervento a chiarito quanto il Comitato e la lista “Progetto Comune”, che rappresenta al Comune di Gallicano, siano determinati nella lotta e che non si vuogliono affatto fermare davanti ai tentativi delle amministrazioni di fare business sulla salute della gente e sul benessere socio-economico diffuso.

Un Grazie va ai Professori Aldo Garofolo, Docente di analisi chimiche all’Università della Tuscia e a Roberto Ronchetti, docente di pediatria alla Università la Sapienza e membro regionale dell’ISDE (Associazione Medici per l’Ambiente) impegnati nella difesa del benessere, che hanno ben spiegato quanto poco di BIO ci sia nella tecnologia di digestione anaerobica della FORSU e i problemi che possono derivare, a lungo termine, dalla respirazione di queste polveri sottili.

Come anche vogliamo ringraziare Antonio Valenzi, giornalista e scrittore che ha moderato e condotto gli interventi
Ma un Grazie va anche agli altri intervenuti e sostenitori dell’incontro. Li cito a memoria, mi perdonino quindi quelli che sono al di fuori di questa lista,  Anselmo Cioffi del Comitato difesa del Territorio Castelli Romani e Prenestini, come anche Elisa Memeo e Michele Borzi dello stesso Comitato. Grazie al Comitato rifiuti zero di Genazzano che ha partecipato ed ha portato la solidarietà alla nostra lotta. Grazie a Vittorio Caratelli di URAZ, che vive molto da vicino il problema centrale. A Enrico del Vescovo di Italia Nostra. A Marina Pennini di Aurea Sectio – Conservazione e Restauro Beni Culturali. All’associazione Salviamo Il Paesaggio. Grazie a Fabrizio Betti, consigliere Comunale a Gallicano che ha aperto il convegno e a Lucia D’Offizi, consigliera anche Lei presso lo stesso Comune. Grazie ai Carabinieri del NOE che sono stati presenti alla conferenza.
Poi con un tweet ci hanno mandato la loro presenza da lontano i consiglieri Comunali del VI Municipio di Roma, ovvero Veronica Mammì ed Enrico Stefàno, impegnati altrove. Come anche Devid Porrello portavoce Regionale del M5S ci dava sostegno anche non potendo essere presente.
Ci lascia invece esterrefatti l’assordante silenzio delle istituzioni e delle amministrazioni dei Comuni limitrofi interessati dal progetto. Erano stati invitati oltre che i vertici amministrativi del Comune di Gallicano, anche sindaci e vicesindaci di Zagarolo e Palestrina. Ma di loro nessuna traccia. Peccato era un occasione per sentire anche pareri diversi e dissonanti e stimolare domande e riflessioni negli intervenuti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Un Grazie finale va a tutti i soci e simpatizzanti del comitato per Gallicano che hanno sottratto tempo alla proprie famiglie e al proprio lavoro per la buona riuscita dell’evento.

sponsor tecnico Capuano Musica di Colleferro www.capuanomusica.it

Media Partner www.ilgalloparlante.org

Annunci

Informazioni su Claudio Auriemma

Uno di quelli che ancora, nonostante tutto, ci stanno provando. Del resto il mondo lo hanno fatto quelli che ci hanno provato.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

SFOGLIA IL GIORNALE – 16 DICEMBRE 2016

ABBIAMO GIA’ DETTO:

PROMO

PROMO

Informazione Pubblicitaria

PROMO

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: