stai leggendo...
accade in questi giorni

Consiglio “interruptus”

Consiglio no, consiglio si… consiglio forse!!! alla fine Consiglio rimandato. Non ci sono le condizioni per portare a termine il Consiglio Comunale aperto chiesto dall’opposizione sul tema Biogas nel quale i cittadini avrebbero potuto dare il proprio parere su un tema così importante per il proprio futuro. Una piccola vittoria che portiamo a casa. Chi pensava che l’affluenza sarebbe stata minima deve riflettere. Il tema interessa tante persone sia di Gallicano ma soprattutto dei paesi limitrofi. Quella parte di popolazione non distratta ha voglia di sapere e di partecipare. La popolazione attiva e non sonnolenta sta crescendo per numero e per qualità. Bisogna smettere di pensare che ciò che accade a Gallicano interessa solo al Gallicanesi. Ormai si parla di Territorio e non di Comune. Le scelte che si fanno, soprattutto in campo ambientale interessano tutti a livello comprensoriale. E’ inutile che qualche furbacchiotto conti infantilmente i Gallicanesi intervenuti per contabilità elettorale.

di Claudio Auriemma

Ieri pomeriggio, alle ore 16.00, nell’aula consiliare Nello Mergè di Gallicano nel Lazio, si sarebbe dovuto tenere il Consiglio Comunale straordinario per decidere le sorti della salute di buona parte dei cittadini dei Monti Prenestini e di quelli che abitano nella zona est della Capitale, oltre che decidere le sorti del paesaggio di uno dei polmoni verdi a ridosso della capitale ormai sotto assedio cementizio da mille progetti che lo vogliono trasformare in cimitero, piuttosto che in centrale elettrica se non in zona dedicata a grandi capannoni industriali. La stessa zona dovrebbe inoltre accogliere gli svincoli autostradali della bretella Valmontone – Cisterna.

La gente in Piazza attende di poter partecipare ad un consiglio Comunale che verrà poi rimandato al 28 febbraio

La gente in Piazza attende di poter partecipare ad un consiglio Comunale che verrà poi rimandato al 28 febbraio

Parliamo della tenuta agricola di Passerano. In questo Consiglio Comunale si doveva discutere di un tema scottante, la costruzione di una centrale di produzione di energia elettrica da biogas della potenza di 1 MW mediante la digestione in ambiente anaerobico della parte umida della FORSU. Quella che ancora viene spacciata da molti come un impianto di compostaggio, anche se non lo è affatto. Il prodotto di scarto di quei digestori, dopo aver prodotto metano da bruciare, non sarà affatto un fertilizzante da usare in agricoltura, come alcuni dicono, ma un vero e proprio rifiuto speciale che come tale va trattato in ottemperanza alle norme comunicate della comunità europea. Sfido qualsiasi agricoltore a sversare quel compost sui propri campi nella speranza di renderli fertili. Sarebbe come versare ammoniaca in un acquario per il benessere dei pesci.

Ebbene, questo Consiglio Comunale, fortemente voluto dall’opposizione, è stato richiesto in forma aperta per dare modo a tutti i cittadini delle zone interessate dal progetto di poter partecipare dando il proprio contributo e facendo sentire la propria voce a favore o contraria al progetto in questione. Questo appello è stato accolto da molti cittadini e da molti Comitati impegnati nella difesa del territorio. Oltre che il Comitato per Gallicano che ha chiesto il Consiglio Comunale, hanno aderito all’iniziativa il Comitato di difesa territoriale dei Castelli Romani e dei Monti Prenestini, L’associazione URAZ di Valle Martella, una delle zone più a rischio inquinamento se sorgesse la centrale in questione, Il movimento 5 stelle di Gallicano, di Zagarolo e di Palestrina, l’associazione ViVa Tivoli, l’associazione Salviamo Villa Adriana. Molti altri Comitati ci hanno espresso la loro vicinanza anche se non hanno potuto partecipare direttamente come il coordinamento NO INC di Albano, le associazioni di Guidonia che hanno bloccato l’insorgere di nuove centrali nei loro territori e tanti tanti altri.

Sono intervenuti al Consiglio, o almeno avrebbero voluto farlo tanti cittadini di Gallicano di Valle Martella e dei paesi limitrofi. I Consigli Comunali di Gallicano si tengono nell’aula consiliare Nello Mergè, in piazzale delle case popolari.

La piccola sala Nello Mergè dedicata ad accogliere i consigli Comunali del Comune di Gallicano

La piccola sala Nello Mergè dedicata ad accogliere i consigli Comunali del Comune di Gallicano

50 Metri quadrati, per metà occupati dagli stessi tavoli della giunta e dei consiglieri. Noi del Comitato per Gallicano per bocca dei nostri due Consiglieri Comunali Betti e Galli, ai quali si aggiunta anche il Consigliere D’Offizi abbiamo fatto a più riprese presente alla maggioranza che quello previsto per giovedì sarebbe stato un consiglio Comunale molto sentito e seguito dalla popolazione, pertanto la sala deputata non sarebbe stata idonea ad accogliere un affluenza tale di cittadini. Ci è stato risposto che non si poteva fare diversamente per motivi di costi. Non si poteva spostare il consiglio in altri luoghi a disposizione del Comune più consoni e dalle dimensioni più adeguate perché poi bisognerebbe occuparsi delle pulizie che costano troppo e il Comune non è in grado di farsene carico. Come anche l’apparato per la registrazione audio è intrasportabile e non si può muovere per nessun motivo. Sempre nell’ottica della “austerity” si è scelto anche di fare il Consiglio Comunale in un orario che per molti cittadini, impegnati in attività lavorative, è proibitivo. Alle 16 del pomeriggio. Noi del Comitato per Gallicano abbiamo un dubbio… Non è che si è scelto di fare il Consiglio Comunale in un orario per molti proibitivo e in un luogo inadatto nella speranza di una scarsa partecipazione di pubblico? Se così fosse, il tentativo di scoraggiare il pubblico è andato fallito. Gli eventi hanno dimostrato che invece molta gente avrebbe voluto partecipare al Consiglio Comunale e l’affluenza è stata eccezionale. Anche Giove Pluvio non ha portato a termine la sua minaccia consentendo ai numerosi intervenuti di restare sulla piazza senza bagnarsi sotto una pioggia ampiamente prevista.
L’epilogo della questione è stato il seguente, la piazza si è riempita di gente, abbiamo contato oltre 150 partecipanti che volevano entrare nella saletta del Consiglio e partecipare. Dopo il primo intervento del Presidente Buonamore sono cominciate le iscrizioni per gli interventi ma già si percepiva un malumore per le persone che avevano difficoltà da fuori a sentire. Poi il malumore si è trasformato in un vero e proprio moto di indignazione per la pessima accoglienza destinata ai cittadini che hanno cominciato a segnalare l’impossibilità di partecipare al Consiglio con conseguente insulto all’attività democratica di partecipazione alla cosa pubblica. Gli animi si sono scaldati e dopo qualche minuto di enpasse il il Presidente ha annunciato la sospensione del Consiglio Comunale perchè non c’erano le condizioni di portarlo a termine. Mio parere personale è che non c’erano neanche le condizioni di sicurezza per portarlo avanti. Vista l’affluenza di pubblico sarebbe stata necessaria anche la presenza di mezzi di sicurezza e di soccorso, ma questa è un impressione, non conosco le leggi in materia.
Dopo la sospensione del Consiglio, la maggioranza, dopo aver discusso con l’opposizione, ha deciso di rimandare il Consiglio Comunale sul tema Cemtrale a Biogas di Passerano al 28 di febbraio alle ore 15.00 in un locale più idoneo. Il Castello di Passerano. Questo ci da anche modo di far vedere a chi interverrà la bellezza del luogo che si vuole umiliare e distruggere invece che valorizzare.

Noi del Comitato per Gallicano, stiamo organizzando per il 15 febbraio un incontro-dibattito con i cittadini sul tema biogas e sugli altri progetti che interessano la tenuta di Passerano che si terrà presso i locali del Frantoio di Gallicano messi a disposizione dalla Università Agraria per informare la popolazione. Una sorta di incontro propedeutico ed introduttivo al Consiglio comunale del 28 febbraio.

Annunci

Informazioni su Claudio Auriemma

Uno di quelli che ancora, nonostante tutto, ci stanno provando. Del resto il mondo lo hanno fatto quelli che ci hanno provato.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

SFOGLIA IL GIORNALE – 16 DICEMBRE 2016

ABBIAMO GIA’ DETTO:

PROMO

PROMO

Informazione Pubblicitaria

PROMO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: