stai leggendo...
Ambiente

Non Vuoi la Centrale? Allora Pedala!!

Il Comitato per Gallicano ha organizzato per il 12 di Ottobre una pedalata contro la creazione di una centrale a biogas nella zona della tenuta di Passerano. La devastazione della campagna romana deve lasciare invece spazio alla valorizzazione del nostro paesaggio! Sia partirà dalla rotonda di Valle Martella e si arriva al Bar La Giara, percorrendo la Via Prenestina. Se anche voi la pensate così vi aspettiamo.

di Claudio Auriemma

pedalata nobiogas Gallicano

Come molti di voi ormai sanno bene, in località Colle degli Zecchini nel Comune di Gallicano Nel Lazio, presso la Tenuta di Passerano, è prevista la nascita di una centrale elettrica per produzione di Energia dalla potenza di un MegaWatt. La centrale sarebbe alimentata dal biogas prodotto, sempre in teoria, dagli scarti prodotti dalla raccolta differenziata, sezione umida, e da sfalci di potature, oltre che da residui agricoli, ed animali. La potenza erogata dalla centrale, in realtà è minima, 1 MW di potenza basterebbe risparmiarlo piuttosto che produrlo per evitare al territorio inquinamento e traffico di camion. Una relazione dettagliata sulla centrale in progetto la ha realizzata il Prof. Massimo Campari e la potete leggere a questo link. I nostri dubbi sull’impianto sono molti. Partono dal

la posizione stessa della centrale, ad una distanza minima dalle case di Valle Martella, come anche il fatto che siano previsti al suo interno ben due digestori che dovranno accogliere circa 40.000 Tonnellate di rifiuti. Dai dati ISPRA risulta che un comune come Gallicano produce annualmente circa 600 Kg di rifiuti procapite, quindi per una popolazione di circa 6500 abitanti è prevista una produzione di circa 39.000 T in tutto di rifiuti. Sempre la stessa ISPRA indica in una percentuale del 12%, per eccesso, la percentuale umida che in Italia viene utilizzata per compostaggio o produzione di biogas. Quindi, prendendo in esame il fenomeno Gallicano si capisce che al massimo la percentuale di umido che arriva in centrale sarebbe di circa 4000/5000 tonnellate annue. Il resto del Materiale di cui necessitano i digestori da dove arriva? E oltretutto, visto che l’impianto di fatto è nel Comune di Gallicano ma pur sempre in un territorio di proprietà della regione Campania, come tutta la tenuta di Passerano, chi controllerebbe quello che viene bruciato?

questa è l'area dove dovrebbe sorgere l'impianto a biogas da 1 MW in località Passerano, Colle degli Zecchini. A meno di 500 mt dalle case di Valle martella, a due passi dalla bretella autostradale e dalla linea ad alta velocità

questa è l’area dove dovrebbe sorgere l’impianto a biogas da 1 MW in località Passerano, Colle degli Zecchini. A meno di 500 mt dalle case di Valle martella, a due passi dalla bretella autostradale e dalla linea ad alta velocità

Nel Lazio come in Campania, la gestione del ciclo dei rifiuti riguarda meccanismi di messa a profitto dei territori ridotti a mero oggetto di sfruttamento economico a costo di devastazioni e contaminazioni. Questo è avvenuto sia per le aree metropolitane che per le zone agricole intorno a Napoli e Caserta, così come sta accadendo in questi giorni per la zona dell’agro Romano e i piccoli comuni intorno a Roma.

In Europa il progetto Biogas è in questi giorni già messo in discussione. In Germania, per esempio, a più riprese il biogas è stato indicato come la causa di infezioni botuliniche mortali nel bestiame domestico, negli ungulati selvatici ma anche nell’uomo. Il Prof. Boehnel dell’Università di Gottinga ha sollevato a più riprese l’esigenza di un approccio cautelativo.

La nostra posizione come Comitato è contraria alla centrale. Quella quantità di potenza va risparmiata grazie ad un uso consapevole dell’energia. Per comunicare tutto questo è stata indetta una pedala per il giorno 12 ottobre 2013 alle ore 16.00 Contro la devastazione della campagna romana e per la valorizzazione del nostro paesaggio! Sia partirà dalla rotonda di Valle Martella e si arriva al Bar La Giara, percorrendo la Via Prenestina. Se anche voi la pensate così vi aspettiamo

Annunci

Informazioni su Claudio Auriemma

Uno di quelli che ancora, nonostante tutto, ci stanno provando. Del resto il mondo lo hanno fatto quelli che ci hanno provato.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

SFOGLIA IL GIORNALE – 16 DICEMBRE 2016

ABBIAMO GIA’ DETTO:

PROMO

PROMO

Informazione Pubblicitaria

PROMO

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: